Letture di gruppo · Recensioni

L’amore arriva sempre al momento sbagliato-Brittainy C. Cherry

lamore-arriva-sempre-al-momento-sbagliato_7688_

“Ricorda sempre il nostro primo sguardo. E ti prometto che non avrai bisogno di altro.”

Romeo’s Quest

La recensione di Benedetta

“Mi spiace di non poter essere lì per il tuo diploma, per esempio. Mi spiace di non poter bere fino a svenire, insieme a te, alla festa dei nostri ventun anni. Mi spiace di non essere lì quando firmerai le copie del tuo primo libro. Mi spiace così tanto di non poter essere lì ad abbracciarti quando soffrirai per amore, e di non poter essere la tua damigella d’onore il giorno delle tue splendide nozze. Ma ho bisogno che tu faccia una cosa per me, Ash. Ho bisogno che tu la smetta di sentirti in colpa. Subito! Falla finita, ci siamo capite?”

Posso iniziare a scrivere una recensione con le lacrime agli occhi? Molto probabilmente non dovrei, forse sarebbe meglio attendere di metabolizzare questo libro e in un secondo momento mettersi a scrivere. Ma la verità, cari amici lettori, sapete qual è? Ho terminato questa lettura di gruppo, con le mie fantastiche amiche Debora e Silvia da una settimana, ma non riesco a smettere di pensarci, a smettere di commuovermi e a dedicarmi totalmente alla scrittura di una recensione oggettiva. Quindi, preparatevi, perchè stavolta, come spesso accade nelle mie recensioni, sarà il cuore a parlare, saranno i sentimenti a dettarmi parole e forse, la soggettività s’impossesserà di ogni pensiero critico, eliminandolo per sempre. Perchè è così che succede, amici miei! Quando leggete una storia toccante, travolgente e incredibilmente dolorosa, della quale vi sentite parte, una di quelle storie che sembrano scritte per te, di quelle storie totalmente perfette, che plasmano completamente il tuo essere. Ecco, quando leggete uno di questi romanzi, non potete che lasciare ai critici l’oggettività e smuovere tutte le emozioni, scrivendo quindi, con tutta l’anima. Oggi io, vi regalo parte della mia anima. Vi regalo quell’anima che si è scontrata con i sentimenti della protagonista, che si è sentita così affine ad Ashlyn, con la sua passione smodata per la letteratura, con i suoi dolori radicati nel petto, con il suo lutto marchiato addosso, con la sua assoluta normalità e con gli occhi pieni di rancore proni a sfidare un mondo che le ha portato via la sua anima gemella, parte del suo cuore, del suo respiro, del suo DNA. Vi regalo quell’anima che si è incontrata con Daniel, con la sua forza assoluta, con il suo coraggio, con il suo grido di dolore muto, immerso nelle sue canzoni, con i suoi testi poetici, con l’amore inifinto per Shakespeare, con i suoi tormenti perennemente presenti, con la sua voglia di salvare il mondo, con la sua perdita impressa nel cuore e nella testa e con la sua voglia di insegnare ai suoi studenti ad essere persone migliori. Poco importa che questa sia la storia d’amore tra studentessa e professore, e sapete perchè? Perchè questa non è la solita storia abusata e proposta mille volte, anche se con temi diversi, nei romance o nei romanzi New Adult. Questa è la storia dello scontro di due anime distrutte, è la storia del coraggio di rimettersi in gioco, è la storia di crescita, d’amore, di amicizia e di ricerca di se stessi. I temi trattati in questo libro sono davvero tanti e la scrittrice, con incredibile maestria, ci racconta qualcosa di diverso da ciò che si aspetterebbe il lettore, lei non ci intrattiene, ma ci insegna a cogliere il pieno significato della vita. Perchè la lettura è intrattenimento, ma è anche cultura, è anche esperienza, nella quale il lettore si ritrova, si rispecchia e… inevitabilmente si sente meno solo. Sarebbe inutile raccontarvi la trama, semplicemente perdetevi tra le dolci parole, affogate nei dolori insieme ai protagonisti, affrontate i vostri dolori e iniziate a cogliere quella prospettiva lontanissima, che vi sembrava non ci fosse, quella seconda possibilità nascosta e offuscata che potrebbe rendervi felici. Riappropriatevi di ciò che siete e tornate a combattere.

***

La recensione di Debora

13412883_10207002547847536_8528985727279740736_n

Ho finito di leggere questo romanzo stanotte e ho avuto l’intera mattinata per rielaborare le idee e scrivere quindi il mio pensiero al riguardo. Parto subito dicendo che è un bellissimo romanzo, ricco di tematiche molto delicate e forti, ricco di messaggi e insegnamenti,  ma c’è qualcosa che non mi ha fatto assegnare le 5 stelline, qualcosa che mi ha bloccato e che non mi ha fatto eleggere questo libro come uno dei miei “best books”. Ashlyn e Daniel sono due persone ferite e disilluse, entrambi hanno un passato doloroso alle spalle, il lutto è l’elemento che accomuna questi due giovani. Si incontrano in treno e basta uno sguardo per farli connettere in modo assoluto. La conoscenza immediata dei due protagonisti, il loro avvicinamento mi è sembrato un po’ irrealistico. Non dico che il colpo di fulmine non possa accadere tra due persone però a mio avviso qui si è corso troppo. Avrei voluto leggere molto di più sulla loro conoscenza, invece l’autrice è stata frettolosa. Ashlyn è un bel personaggio, e di lei ho amato il coraggio di andare avanti nonostante la recente morte della gemella Gabby. Anche se Gabby non è un personaggio che vive durante la storia, ha un ruolo importantissimo e l’ho adorata. Le sue lettere alla sorella mi hanno fatto commuovere e la lacrimuccia mi è scappata, lo ammetto. Anche Mr. Daniels mi è piaciuto tantissimo, sopratutto all’inizio del libro, mi sono innamorata di lui. Durante la narrazione però l’ho trovato un po’ troppo smielato e anche i discorsi con Ash sembravano troppo melensi e forzati. I personaggi secondari che ho apprezzato tantissimo sono i due fratellastri di Ashlyn: Ryan e Hailey. Ryan è un personaggio favoloso, un ragazzo che farà di tutto per nascondere la sua natura, combatterà contro se stesso, soffrirà e amerà in silenzio. La sua storia mi ha toccato nel profondo e il risvolto mi ha spiazzato. Come dicevo, è un romanzo che affronta tante tematiche attuali, la storia scorre anche se in alcuni punti l’ho trovata prolissa, però tutto sommato è un buon libro. Non sono riuscita ad entrare in piena sintonia con i personaggi, è come se ci fosse un muro invisibile tra me e loro, sarà perchè forse non ero pronta per questa lettura, perchè in questo periodo sono un pò stressata, ma avrei voluto che questa storia mi travolgesse e facesse scoppiare in lacrime. Purtroppo non è stato così. Per me sono 4 cherry-pie.13009927_10206657945392690_1055761404_o

La recensione di Silvia

La consapevolezza che non mi avrebbe mai lasciato mi avvolse come una soffice, calda coperta di felicità: con queste lettere, con le sue parole, mia sorella aveva sconfitto la morte, ed era sopravvissuta.

L’amore arriva sempre al momento sbagliato è uno di quei romanzi che ho iniziato a leggere per curiosità, ma con pochissime aspettative. Be’ che dire? Mi è bastato leggere il primo capitolo per innamorarmene follemente. Lo stile dell’autrice è impeccabile, ha toccato le corde più profonde del mio essere, facendomi commuovere innumerevoli volte, senza mai opprimermi. Brittany C. Cherry è riuscita a trattare delle tematiche pesanti dosando alla perfezione dolore, spensieratezza, disperazione, ma anche voglia di vivere. Mi sono sentita in completa sintonia con l’autrice, come se i suoi pensieri fossero anche i miei. L’amore arriva sempre al momento sbagliato ci racconta la storia di due ragazzi: Ashlyn e Daniels, che si ritrovano a sopravvivere dopo aver subito la perdita delle persone a cui più tenevano. Dove si trova la forza di andare avanti? Tenendosi ancorati a un ricordo, a un’immagine, a un passato che vorremo non dimenticare mai per la paura che con esso anche le persone a noi care svaniscano per sempre. È meraviglioso scoprire insieme a loro come, in realtà, i nostri cari riusciranno sempre a trovare un modo per non dissolversi dalla nostra memoria né dalla nostra vita, nonostante questa continui a scorrere, attimo dopo attimo. Non importa quanto tempo passi, quanto noi abbiamo vissuto, quanto abbiamo amato o quanto siamo stati felici, per loro ci sarà sempre un posto speciale nel nostro cuore, non perché ci rendano tristi, ma perché ci rammentino solo che: per ogni nuova esperienza, nuovo successo, nuovo delusione o nuovo cambiamento loro sono sempre stati con noi. Trovo che il titolo non calzi proprio a pennello, per Ashlyn e Daniel non esisteva momento migliore per incontrarsi e amarsi, avevano bisogno l’uno dell’altro esattamente in quel momento e, nonostante il contesto fosse del tutto sbagliato, il loro amore era l’unica cosa giusta. Questo romanzo ci strizza il cuore solo per un istante, appena prima di lasciarlo libero e leggero. 

«Tu non hai portato la luce nella mia vita, Ash. Tu sei la luce.»

12986427_10206657945432691_874309560_o

Annunci

One thought on “L’amore arriva sempre al momento sbagliato-Brittainy C. Cherry

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...